Sesshu Toyo

di , 2 Agosto 2008 20:09

Leggendo il libro sulla civilta’ giapponese appena acquistato, mi sono imbattuto in una foto intitolata "Paesaggio in autunno". E il mio pensiero e’ stato "Ecco il Giappone". Questo artista e’ riuscito a esprimere il paesaggio nipponico come è nella mia mente. La sua penna ha tratto l’essenza del Giappone. Doveva veramente amare molto questa terra.

Egli si chiama Sesshu, e fu oltre che un artista, anche un monaco Zen vissuto tra il 1420 ed il 1506.

Non voglio anticiparvi nulla riguardo alla sua figura, perchè a tal proposito ho trovato un sito di una ragazza che e’ veramente qualcosa di incredibile, per il numero e la qualita’ delle informazioni. Come ho scritto anche a lei, mai e poi mai avrei immaginato di trovare un sito interamente dedicato a questo personaggio, in lingua italiana! :-)

L’unica cosa che vorrei riportare dal suo sito, è questa: "Sesshū amava il paesaggio aspro, frastagliato, scabro, accidentato ed irregolare delle montagne vulcaniche del sud del Giappone, e questa sua passione traspare in tutti i suoi dipinti, costituiti sempre da scorci dinamici, virili, originali, vitali, continuamente variati e mai da dolci paesaggi delicati ed onirici come quelli dei pittori che avevano vissuto solo a corte o all’interno dei templi buddhisti. Per un paio di anni consecutivi visse nel Kyūshū, nella prefettura di Ōita, dove costruì una casa studio che chiamò Tenkai Togaro Ki, ovvero "padiglione di pittura creato dal cielo".

Ehh ehh… io e Sesshu abbiamo qualcosa in comune! :-) Siamo entrambi innamorati del Kyushu! Chissa che questo dipinto non l’abbia dato alla luce proprio ad Oita!

Ho letto che nel Museo d’arte Ishibashi di Fukuoka vi sono alcuni lavori di Sesshu. La prossima volta che torno, mi piacerebbe andare a vederli. Come anche, un giorno al Museo Nazionale di Kyoto il "Rotolo lungo delle quattro stagioni" e "La veduta del Ama no hashidate".

 

2 commenti a “Sesshu Toyo”

  1. sandrina scrive:

    ciao, sono Sandra, autrice del sito su Sesshu. Ti consiglio vivamente, se ne hai la possibilità, di andare a vedere dal vivo le sue opere… sono davvero qualcosa di spettacolare! Informati prima però riguardo ai periodi in cui esse vengono esposte… in Giappone i musei sono organizzati in modo davvero particolare! Ad esempio il “rotolo lungo delle 4 stagioni” si trova ad Hofu, presso il museo Mori, ma viene esposto solo nel mese di novembre!

  2. Eejyanaika scrive:

    Ciao Sandrina! Ti ringrazio della tua precisazione sul periodo giusto per vederlo! Pero’ e’ strano ne! Mi piacerebbe proprio conoscere il motivo! Magari per preservare l’opera. Non saprei proprio cosa altro pensare.

Panorama Theme by Themocracy