Il Kyushu di Hello Kitty (parte 1)

di , 25 Marzo 2006 20:47


Fukuoka (40)
1) Yatai. Soprattutto lungo il fiume Mikasa, potete trovare questi ristorantini, organizzati in baracche che vengono costruite al tramonto, e smantellate la notte. Sono luoghi effimeri, nel vero stile Ukyoe, dove si consuma tutto in poche ore nell’ecstasi suprema del gusto. Io ci sono andato due volte. In alcuni di essi si fa perfino la coda. I piatti sono quelli tradizionali di Fukuoka ma non solo. L’importante, dice mia moglie, e’ che stiano bene con il sake! :-)

2) Hakata ningyo. Una bambola di terracotta tipica di Hataka che sarebbe oggi la zona centrale di Fukuoka vicino alla stazione (chiamata appunto Hakata-Eki), ma che in passato corrispondeva all’intera citta’ di Fukuoka. Comunque questo oggetto artigianale viene creato modellando l’argilla e cuocendola a bassa temperatura e poi colorandola. Riprende figure di donne in kimono, si lootatori di sumo, attori di Kabuki…

3) Dazaifu. Una citta’ sede di un tempio shintoista dedicato al kami della letteratura e della calligrafia (Sugawara no Michizane). Per questo e’ meta di numerose scolaresche. Ci sono stato anche io e dico che merita di essere visitato. A Dazaifu e’ possibile assaggiare un dolce tipico, umegaemochi, mochi arrostito, con dentro fagioli dolci. Anche questo e’ da provare! Veramente buono!

4) Festa Dontaku. Verso l’inizio di Marzo ha luogo. E’ una manifetazione che riprende il matsubayashi, tipico del folklore artistico di Kyoto. La gente, vestita come i 3 dei della buona fortuna scende per le strade in parata accompagnata da musiche suonate con gli strumenti tradizionali. I bambini seguono gli “dei” ballando una danza tipica chiamata iitate. Tutto questo viene fatto per festeggiare l’avvento dell’anno nuovo, che con il vecchio calendario lunare cadeva in questo periodo. Questo evento richiama ogni anno 2 milioni di persone!

5) Fragole (toyonoka ichigo). Nelle campagne di Kurume e nelle serre di Owara, viene coltivato questo tipo di fragola. Le si puo’ gustare in modo continuo da Novembre a Giugno.

6) Kokura. Ci sono stato una volta, e la ricordo molto bene per il suo castello, molto bello. Da qui partono le navi che raggiungono Pusan nella vicina Korea del Sud. Anticamente era una prefettura separata da quella di Fukuoka, ed in effetti e’ abbastanza lontana da Hakata. Oggi fa parte della citta’ di Kitakyushu.

7) Mentaiko. Una sola parola: piccante! E’ una specialita’ culinaria di Fukuoka, originario della Korea, fatto da uova del pesce di Gado marinate con il peperoncino. Naturalmente si puo’ trovare in diversi livelli di piccantezza. Tra l’altro ho consciuto il marito di una nostra amica, che e’ il capo di una grossa ditta di mentaiko di Fukuoka. Magari la prossima volta che vado in Giappone chiedo se me la fa visitare!
8) Vicino alla stazione di Mojiko, che sembra essere una replica della stazione Termini di Roma, si trovano i tradizionali venditori di banana. E’ facile sentire il suono della loro voce (banana no tatakiuri) mentre chiamano i clienti!

9) Yanagawa. E’ una citta’ piena di canali. Io la chiamerei quasi la “Venezia” del Giappone! :-) E’ possibile fare dei giri in barca a bordo di canoe caratteristiche spinte da un uomo in abiti tradizionali, che mentre pianta il suo lungo bastone di bambu’ nel fondo dei canali per spingere la canoa, narra della storia della citta’. Io l’ho provato e devo dire che mi e’ piaciuto molto! Grazie alla grande presenza di acqua, si trovano tante anguille, e si puo’ qui provare un piatto tipico davvero squisito chiamato Seiro-mushi, cioe’ saporite anguille grigliate in un letto di riso bianco. Anche questo l’ho provato e ve lo consiglio.

Saga (41)
1) Aritayaki. E’ uno degli stili piu’ famosi della porcellana giapponese. Questo talento e’ stato sviluppato nel corso della storia (400 anni circa) dalla gente di Arita. Si dice che la sua origine e’ da ricercarsi nella figura di Ri Sampei, un ragazzo di origine coreana, che a 19 anni scopri’ questo nuovo materiale, dando vita alla ceramica bianca per la prima volta in Giappone.

2) Mutsugoro. E’ un pesce particolare perche’ vive gran parte del suo tempo fuori dall’acqua, nel fango. Si muovono velocemente sia nell’acqua che fuori. E’ eccezionale cosa possa fare l’evoluzione della specie!

3) Nori. Sotto le acque calme del mare di Ariake, da centinaia di anni prospera la coltivazione di alghe nori, grazie alla concetrazione minerale, e alla salinita’ bilanciata dell’acqua. In poche parole grazie a condizioni ambientali favorevoli, e possibile trovare qui un nori di qualita’ davvero alta.

A Saga si puo’ assaggiare inoltre un’ottima carne di manzo!

Panorama Theme by Themocracy