Il Kinki di Hello Kitty (parte 1)

commenti Commenti disabilitati
di , 20 Marzo 2006 12:31


Osaka (24)
1) Takoyaki. Polpette di polpo fatte a mano e di solito servite per strada o in piccoli negozietti. Io le ho provate e devo dire che sono molto buone.

2) 551 butaman. In tutto il resto del Giappone si chiamano Nikuman, mentre qui Butaman, da Buta che vuol dire maiale. E’ un tipo di panino cotto al vapore con dentro carne di maiale. E’ davvero squisito! 551 Horai, e’ il piu’ famoso produttore di Butaman di Osaka. Provatelo! Non costa nemmeno tanto (1 euro l’uno circa).

3) Okonomiyaki. Un’altra specialita’ di Osaka. Ci sono moltissimi ristoranti in cui e’ possibile provarlo. E’ una specie di frittata con cavolo cinese, farina, uova ganberetti, carne di maiale, mayonese e altri ingredienti a seconda della ricetta che si vuole usare. Io penso che gli osakesi siano proprio dei buongustai!

4) Commedianti Manzai. Di solito sono in due, uno piu’ serio (tsukkomi) e l’altro divertente (boke). Parlando il dialetto osakese, divertono il pubblico con gag e scherzi di ogni genere.

5) Commercianti. Osaka e’ da sempre ricordata come una citta’ dal commercio floridissimo, anima del giappone per quanto riguarda gli scambi di ogni genere. Infatti, piu’ che citta’ turistica, essa e’ una citta’ da vivere mangiando, divertendosi e facendo affari.

6) Doutonbori. E’ uno spicchio del centro di Osaka famosissimo. E’ una strada piena di luci, negozi, e soprattutto ristoranti. Qui puoi provare tutti i piatti della cucina osakese e giapponese. Qui vige il la parola “Kuidaore”, cioe’ mangia finche ti scoppia la pancia!!! :-)

Kyoto (25)
1) Shinsengumi. Letteralmente “squadra selezionata recentemente”: durante lo shogunato Tokugawa fu il sistema di polizia usato per mantenere l’ordine e la legge nella capitale.

2) Geisha. Qui e’ nata questa figura che rappresenta l’arte piu’ raffinata dell’intrattenimento maschile. Una vita condotta all’apprendimento orientato al soddisfacimento del desiderio di bellezza effimera dell’universo femminile, in tutti i suoi aspetti, dalla danza, al verbo, a tutti i suoi gesti.

3) Festa Daimonji. Sulla vetta di 5 monti che circondano la citta’, nell’oscurita’ della notte, compaiono degli ideogrammi di fuoco. “Dai” cioe’ grande e’ il piu’ famoso. La festa si svolge il 16 di ogni Agosto.

4) Tanba no kuromame. Sono fagioli di soia neri originari di Tanba. Essi sono considerati i migliori di tutto il Giappone. Li si possono trovare in numerosi menu’ dei ristoranti della zona.

5) Genji monogatari. La storia di Genji, un romanzo di Murasaki Shikibu, il primo grande romanzo giapponese scritto nel periodo Heian. Racconta la vita e gli amori del “Principe Splendente” Genji, offrendo nel contempo una descrizione della vita nella corte imperiale.

6) Sagano Arashiyama. E’ bellissimo! Qui si trovano alcuni templi, tra cui il Tenryu-ji considerato patrimonio dell’umanita’. E’ bellissimo in autunno ammirare il colore delle foglie (momijigari). Questo posto puo’ essere raggiunto con un altrettanto famoso trenino che parte da Kyoto.

7) Kobozu. Sono gli apprendisti monaci, di solito di giovane eta’, che imparano nei templi.
8) Amanohashidate. Significa all’incirca “ponte del paradiso”. E’ una striscia di terra lunga 3.6 km che divide la baia di Miyazu. E’ considerato uno dei 3 paesaggi piu’ belli del Giappone. Gli altri sono Miyagi Matsushima e Hiroshima Itsukushima.

9) Toei Uzumasa Movie Studios , e’ un parco a tema, che rappresenta gli studi cinematografici nei quali vengono realizzati i film.

Panorama Theme by Themocracy